KnaufKnauf

Referenza Knauf

Hotel Palazzo Montemartini

<< Torna indietro Recupero - Strutture ricettive

Hotel Palazzo Montemartini – Roma

 

Obiettivi

L'edificio preesistente era ubicato in Largo Montemartini, al centro di Roma, a pochi metri dalla stazione Termini, in un contesto di grande rilevanza storica caratterizzato dai resti delle terme di Diocleziano e dalle mura serviane, le più antiche di Roma. La sua trasformazione in hotel a 5 stelle aveva due obiettivi prioritari: rispettare lo splendido contesto storico culturale circostante e creare un ambiente interno dalla forte personalità e dall’elevato comfort tramite l'adozione di materiali e tecnologie adeguate.

Ristrutturazioni capaci di mantenere e valorizzare l’aspetto originario della struttura possono essere ben più impegnative di interventi che partano da zero. In questo caso il contesto ambientale e gli elementi architettonici esterni erano, inevitabilmente, estremamente importanti poiché creavano, con l'edificio, un complesso che si rifletteva sulla percezione del pubblico. Così, al fine di creare un complesso unico per caratteristiche architettoniche e comfort, era fondamentale ponderare attentamente le scelte progettuali.

 

Progetto

Per la ristrutturazione dell'Hotel Montemartini, di fondamentale importanza è stata l'analisi della componente storica e culturale. Il palazzo preesistente, l'allora Palazzo Monteni, risaliva alla fine dell'Ottocento quando fungeva da rimessa e sala d’attesa della prima Società Romana dei tramvai e nel corso degli anni era stato oggetto di frequenti modifiche e ampliamenti.

La ristrutturazione degli 8000 mq di questo complesso dal design unico, prevedendone la trasformazione in un hotel a 5 stelle, ha imposto la rimozione delle pareti interne e la conservazione dei soli elementi strutturali, il consolidamento delle strutture portanti con rinforzi in acciaio e, successivamente, la realizzazione del tamponamento e delle pareti interne così da creare il nuovo hotel con 85 camere, locali comuni, spazi di ristorazione, ambienti di servizio e spa.

L'intervento è stato eseguito partendo dall'alto (dove si trovano le suite) per poi scendere di piano in piano fino alla hall d'ingresso, con molteplici sistemi Knauf utilizzati per pareti, perimetrali e interne, realizzate tutte interamente a secco, per soluzioni di soffitti curvi realizzati soprattutto nelle esclusive suite e per pavimenti galleggianti. Questo insieme di soluzioni ha permesso di creare ambienti esclusivi e particolari, con elementi architettonici unici e sorprendenti giochi di luce.

Per quanto riguarda l'esterno i progettisti, di fronte a un edificio in stile classico e solenne, hanno vinto la sfida di mantenere ed esaltare queste caratteristiche grazie all'uso di colori attentamente scelti come il bianco, tipico della purezza del neoclassico, e il giallo ocra che riprende il colore delle pietre dell'antica tradizione architettonica romana.

La presenza delle antiche mura serviane a pochi metri dall'edificio ha condizionato notevolmente le scelte progettuali. Tali mura sono state sfruttate per creare un ambiente scenografico, valorizzandole tramite il cortile selciato e a prato creando un insieme di forme e colori che costituiscono un ambiente in cui presente e passato convivono armoniosamente.

Mantenere il dialogo tra antico e moderno è stata la linea guida anche per l'interno dei locali, dove le nuove e grandi unità spaziali sono state progettate secondo le caratteristiche architettoniche originarie senza tralasciare elementi moderni, giocando tra soluzioni formali, materiche e cromatiche capaci di valorizzare ancora di più l'immobile. Soggiornando nel nuovo Hotel Montemartini si passa gradualmente e armoniosamente dalla modernità delle stanze alla volontà di preservare gli elementi storici tramite interventi di restauro conservativo nella hall, nella vecchia sala anticamente adibita a biglietteria, nella scala e negli ambienti comuni del primo piano.

Nella hall d'ingresso dell'hotel, in particolare, le pareti rivestite da quadrati in onice gialla retroilluminati a led rappresentano una soluzione moderna che al tempo stesso riprende il colore dei marmi usati per alcune lavorazioni del vecchio pavimento, l'ocra della facciata e delle mura serviane.

Il nero delle decorazioni originarie del pavimento e delle pareti è stato valorizzato dalla lastra di pietra nera che dà forma alla vasca della fontana del Lounge Bar, che rende l'acqua un elemento architettonico importante e crea un collegamento diretto alle terme di Diocleziano, estremamente vicine e visibili da molte camere.

 

Interventi

I materiali Knauf sono stati scelti per ottenere soluzioni estetiche capaci di integrare gli impianti e raggiungere elevate prestazioni dal punto di vista del comfort abitativo, creando una struttura all'avanguardia dal punto di vista energetico ed estetico. Oltre all’aspetto prestazionale, i materiali Knauf sono stati scelti anche per soddisfare i requisiti di protezione dal fuoco previsti dalla normativa, per la velocità di posa che ha consentito di ridurre i tempi di gestione del cantiere e per la possibilità di intervenire evitando soluzioni pesanti e di grande spessore, scelta sempre preferibile nelle ristrutturazioni di edifici antichi.

Contropareti perimetrali

Per rivestire il lato interno delle pareti perimetrali esistenti si è ricorsi alle soluzioni Knauf W623 e W625, entrambe pensate per garantire un elevato livello di isolamento termico, costituite da un'orditura metallica nella quale è stato inserito uno strato di pannelli isolanti in lana di roccia Knauf e da un doppio strato di lastre Knauf in gesso rivestito a vista. La differenza sostanziale tra le due tipologie è il tipo di ancoraggio e di profili metallici utilizzati: la soluzione Knauf W623 infatti prevede un ancoraggio diretto alla parete esistente mentre laW625 è autoportante.

Pareti

Le pareti che dividono gli spazi interni dell'Hotel sono state costruite interamente a secco, utilizzando i sistemi Knauf W112 per le pareti di divisione degli spazi interni, W115+1 per le pareti che dividono due camere o comunque dove necessita un maggiore livello di isolamento acustico e W111 per separare gli spazi di servizio. La prima delle tre soluzioni è costituita da una singola orditura metallica che regge un doppio strato di lastre in gesso rivestito per lato e adotta, come isolante termico, uno strato di Ekovetro in pannelli. La W115+1 invece è caratterizzata dalla presenza di due orditure metalliche, riempite ancora con pannelli isolanti Knauf Ekovetro, e da due strati di lastre in gesso rivestito Knauf per lato e uno strato di lastre in intercapedine per raggiungere l'obiettivo dell'isolamento acustico. La W111 infine è costituita da uno strato singolo di lastre Knauf in gesso rivestito per lato, ancorate a un'orditura metallica singola, isolata anch'essa grazie ai pannelli Knauf Ekovetro.

Uniche eccezioni si trovano solo nei casi in cui era necessario assicurare un'elevata resistenza al passaggio dell'umidità, come nelle pareti interne dei bagni per i quali è stata utilizzata una parete Aquapanel Indoor, o una forte protezione antincendio, ottenuta grazie all'utilizzo di Ignilastre Knauf GKF e lastre F-Zero con reazione al fuoco di classe A1.

Soffitti

Tre sono le soluzioni Knauf utilizzate per realizzare i controsoffitti e tutte si agganciano ai solai esistenti, sorreggendo uno strato di lastre di gesso rivestito Knauf. La differenza sostanziale tra le diverse soluzioni Knauf (D111, D112 e D113), sta nella tipologia di orditura metallica utilizzata per l'ancoraggio del controsoffitto alla partizione orizzontale esistente. La D111 è costituita da una singola orditura metallica e costituisce una soluzione molto leggera ma permette una gestione del controsoffitto meno comoda rispetto alle altre in quanto lo spazio tra il rivestimento e il solaio sovrastante è limitato. La doppia orditura metallica della D112 e la doppia orditura metallica non sovrapposta della D113 permettono invece una gestione dello spazio molto più comoda ed efficace.

Altre soluzioni

Nella ristrutturazione sono state adottate anche altre soluzioni molto particolari che hanno permesso al fabbricato di raggiungere un grande livello prestazionale e estetico. Una è il sistema Knauf GIFAfloor, pavimento sopraelevato utilizzato nella fantastica hall d'ingresso dell'hotel; un'altra è l'utilizzo del sistema Knauf Knaufixy, costituito da guide metalliche che si possono curvare in tutte le direzioni così da creare pareti e soffitti curvi e raggiungere l'elevato livello estetico che l'intervento si era prefisso di ottenere.

 

 

Contributo redazionale a cura di

 



Informazioni Referenza
Anno completamento
2014
Proprietà
Montemartini S.r.l. Ragosta Group
Progettista
Arch. Gennaro Ottaviano
Fornitore Materiale Knauf
Esterni & Interni
Applicatore
Esterni & Interni
Impresa Edile
Fapa S.r.l. Costruzioni Generali

sistemi utilizzati
Sistema Aquapanel
Aquapanel Indoor
Pareti e Divisori
Pareti - W115+1 W112 W111
Pareti e Divisori
Contropareti - W623 W625
Sistema Antincendio
lastre GKF e F-Zero
Sistema Sottofondi
Pavimento Sopraelevato GifaFloor
Sistema Soffitti
D111; D112; D113
Sistema Soffitti
Knaufixy

documenti
brochure progetto
brochure progetto
Hotel Palazzo Montemartini _ Ing
Articolo tradotto in Inglese


Di seguito i Sistemi Knauf utilizzati per questa referenza

<
febbraio 2014 - Hotel Palazzo Montemartini


Alcune REFERENZE fra le più ricercate
Residenziale - Condomini Nuovo edificio Roma Residenze di via di Villa Belardi, Roma Obiettivi Gli obiettivi dei progettisti delle Residenze di via di Villa Belardi erano molteplici ma sintetizzabili in una semplice, unica frase: costruire abitazioni di qualità, capaci di influire positivamente sulla qualità della vita di chi le avrebbe abitate. Per questo era necessario dotarle di solidità strutturale, sicurezza sismica,... Lazio 80 Via di Villa Belardi, 2 Roma 2 1 Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antincendio 22/01/2018 11.34.51 24/07/2018 15.58.13 2017 0 1 1 1 1 1 Sistema Aquapanel - Sistema Isolamento Interni - Pareti e Divisori Residenze di via di Villa Belardi, Roma Roma Lazio Nuovo edificio Via di Villa Belardi, 2 Roma Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antincendio
Residenziale - Condomini Recupero Milano Residenze via Orti 4, Milano Obiettivi Questo intervento aveva per obiettivo la trasformazione di un vecchio e fatiscente capannone industriale dei primi del ‘900 in un moderno edificio residenziale in classe A. In particolare si voleva esaudire le richieste di affitti brevi nel centro storico della città di Milano, offrendo appartamenti con elevati livelli di comfort. Progetto Partendo da una demolizione tot... Lombardia 54 via Orti 4 Milano 2 2 Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica 15/11/2017 11.55.58 13/06/2019 10.38.59 2017 0 1 1 1 1 1 Pareti e Divisori - Pareti e Divisori - Sistema Soffitti - Sistema Soffitti - Sistema Sottofondi - Sistema Sottofondi - Sistema Isolamento Interni - Sistema Isolamento Interni - Pareti e Divisori - Sistema Aquapanel - Pareti e Divisori Ristrutturazione palazzina residenziale privata in via Orti 4 a Milano Milano Lombardia Recupero via Orti 4 Milano Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica
Strutture scolastiche Nuovo edificio Bologna Casa della Musica, Pieve di Cento (Bologna) Obiettivi La progettazione di questo edificio si inserisce nel contesto della ricostruzione post terremoto in Emilia del 2012, in cui l’obiettivo era quello di costruire edifici completamente antisismici, come sottolineato anche dall’architetto Mario Cucinella all’inaugurazione della Casa della Musica avvenuta il 29 maggio 2017: “Dobbiamo immagin... Emilia-Romagna 14 Via Circonvallazione Levante, 63, 40066 Pieve di Cento BO 5 1 Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica Antincendio 11/12/2017 11.08.47 09/07/2018 17.29.47 2017 0 1 1 1 1 1 Sistema Soffitti Casa della Musica a Pieve di Cento Bologna Emilia-Romagna Nuovo edificio Via Circonvallazione Levante, 63, 40066 Pieve di Cento BO Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica Antincendio
Uffici Nuovo edificio Monza Brianza Kasanova Arcore Obiettivi Le persone che lavorano insieme traggono, dall’ambiente in cui operano, energie e stimoli importanti per generare nuove idee e nuovi progetti; così, il benessere sul posto di lavoro è una premessa indispensabile per migliorare la qualità dei risultati del lavoro stesso. Questo è stato il principio al quale Kasanova si è ispirata per la costruzione de... Lombardia 113 via Resegone, 11 – 20862 Arcore MB 10 1 Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica 09/06/2017 12.13.15 06/07/2018 9.52.54 2017 0 1 1 1 1 1 Pareti e Divisori - Sistema Aquapanel - Sistema Soffitti Kasanova Monza Brianza Lombardia Nuovo edificio via Resegone, 11 – 20862 Arcore MB Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica

KNAUF di Knauf S.r.l. S.a.s.

  • P.iva 02470860269
    Via Livornese 20
    56040 Castellina Marittima (PI)

    Tel. 050 69211 - Fax 050 692301
    E-mail: knauf@knauf.it