KnaufKnauf

Referenza Knauf

Autotorino

<< Torna indietro Recupero - Strutture commerciali

Autotorino SpA – Cosio Valtellino

Obiettivi

Nel progettare l'ampliamento della sede della società Autotorino S.p.A., committenza e progettista si erano posti diversi obiettivi. L'ampliamento avrebbe dato vita a uffici non aperti al pubblico creando una nuova area dove, pur non essendo necessari gli accorgimenti tipici per ambienti front office, si sarebbe comunque dovuto garantire il benessere dei lavoratori che in quegli spazi avrebbero trascorso l’intero orario di lavoro.

La creazione di un luogo di lavoro sicuro e confortevole, con grande attenzione alla resistenza statica e al fuoco, nel rispetto dei più avanzati canoni di biocompatibilità delle costruzioni era pertanto l’articolato obiettivo di questa operazione.

Progetto

L'edificio esistente, situato nei pressi di Cosio Valtellino (SO), aveva un'altezza di circa 4,5m m e si articolava su un piano fuori terra. Su questo stabile si è intervenuti con un ampliamento per l’innalzamento di due piani dell’edificio, realizzato grazie a una nuova struttura in acciaio di colonne e travi innestata su quella preesistente in muratura tradizionale e c.a.. La nuova struttura è stata completata, adottando i sistemi a secco Knauf, con la realizzazione dell'involucro esterno, delle pareti divisorie interne, delle contropareti, dei controsoffitti e dei pavimenti sopraelevati. Il piano progettato in questo ampliamento è stato pensato per rispondere a criteri di notevole leggerezza in quanto doveva essere ancorato e sorretto da strutture e fondazioni esistenti che a loro volta erano state pensate per un edificio più basso; questo risultato è stato possibile grazie alla tecnologia costruttiva a secco che permette di evitare murature piene e pesanti ottenendo gli stessi risultati di comfort abitativo e lavorativo realizzando edifici di considerevole leggerezza.

 

Interventi

Pareti di Tamponamento

Pareti di tamponamento esterno

Per creare una superficie esterna molto resistente agli eventi atmosferici e all'umidità è stato scelto di utilizzare il sistema Knauf Aquapanel Outdoor. Più precisamente è stato scelto di applicare il sistema Knauf W385, consistente in una parete di tamponamento, di spessore pari a 32 cm.

Il nucleo della parete è costituito da una doppia orditura metallica, la più esterna delle quali realizzata con profili Knauf Magizink, all'interno della quale è stato posizionato uno strato di isolante in lana di roccia Knauf Isoroccia 110, mentre la più interna è stata realizzata con profili Knauf serie “E” in acciaio zincato con uno strato di isolante Knauf Isoroccia 70.

La parete è stata rivestita da 4 strati di lastre Knauf, di cui 2 sul filo interno, 1 in intercapedine e 1 sul filo esterno (AQUAPANEL). Procedendo dall'interno verso l'esterno, il primo strato di lastre a vista dagli ambienti interni è stato realizzato con lastre in gesso rivestito Knauf GKB; adiacente a questo è stato applicato uno strato di lastre in gessofibra di alta qualità e fibre di cellulosa Knauf Vidiwall XL, a elevate caratteristiche di durezza e resistenza meccanica. Nell'intercapedine tra le due orditure metalliche è stato applicato uno strato di lastre in gesso rivestito Knauf GKB, mentre la superficie esterna è stata costituita con lastre di cemento fibrorinforzato Knauf Aquapanel Outdoor.

Tra queste ultime e l'orditura metallica con profili Knauf Magizink è stato applicato, in corrispondenza del piano di posa delle lastre Aquapanel Outdoor, uno strato di Knauf AQUAPANEL Water Resistive Barrier , speciale tessuto che fa da barriera al passaggio dell'acqua ma permette alla parete di respirare grazie alla sua permeabilità al passaggio di vapore.

Rivestimento di facciata in corrispondenza di croci di collegamento delle strutture

Il rivestimento della facciata, nei punti in cui il collegamento tra gli elementi strutturali in acciaio non permetteva l'utilizzo della parete sopra citata, è stato risolto attraverso l'utilizzo di un'altra tipologia di parete Knauf, strutturalmente codificata come W685.

Questo tipo di parete è costituita da un'orditura metallica autoportante con profili metallici Knauf Magizink, distante circa 10 mm dalla carpenteria strutturale dell'edificio; nell'intercapedine della muratura è stato inserito uno strato di isolante in lana di roccia Knauf Isoroccia 110 e, come rivestimento, uno strato di lastre in cemento fibrorinforzato Aquapanel Outdoor preceduto dallo strato di tessuto Knauf AQUAPANEL Water Resistive Barrier. Questa tipologia di parete è stata accompagnata dalla protezione al fuoco degli elementi strutturali in acciaio.

Pareti interne

Le pareti divisorie tra gli uffici dovevano garantire un elevato isolamento acustico per assicurare il miglior comfort lavorativo; per questo è stato scelto il sistema Knauf W112, costituito da un'orditura metallica in cui è inserito uno strato isolante Knauf Ekovetro P in lana di vetro e, per ciascun lato, un doppio rivestimento di lastre in gesso rivestito Knauf GKB, riuscendo a garantire un potere fonoisolante di 56 dB in uno spessore di 12,5cm. Negli ambienti umidi, come i bagni, sono state utilizzate le lastre in gesso rivestito Knauf Idrolastra GKI.

Pavimento

Soluzioni Knauf sono state utilizzate anche per la realizzazione del pavimento sopraelevato. La necessità del passaggio di impianti termici e elettrici, uniti alla volontà di una grande flessibilità hanno spinto il progettista a scegliere una tipologia di pavimento sopraelevato Knauf composto da uno strato di lastre in gesso fibra Knauf GIFAfloor F18.

Grazie alle specifiche e alle direttive dei tecnici Knauf, che hanno consigliato di posare le lastre curando la complanarità tramite supporti di acciaio regolabili in altezza, colla antisvitamento Gewindeslcherung e fissaggio alla base del supporto con colla Stutzenkleber, è stato ottenuto un pavimento estremamente resistente e funzionale in quanto permette la posa di qualsiasi finitura (parquet, resina, moquette, piastrelle, ecc.).

Protezione al fuoco

Estrema importanza è stata data alla protezione contro il fuoco degli elementi strutturali e, in generale, dell'edificio, obiettivo ottenuto tramite le diverse soluzioni Knauf.

Pareti interne

Dove è stato necessario creare pareti interne caratterizzate da una grande resistenza al fuoco, si è partiti dal sistema parete W112  adattandone la stratigrafia. Nell'orditura metallica infatti è stato inserito uno strato isolante in lana di roccia Knauf Isoroccia 70 e il tutto è stato rivestito da un doppio strato di lastre per lato. L'elevata resistenza al fuoco in caso di incendio è data dall'utilizzo delle lastre in gesso rivestito Knauf Ignilastra GKF, dotate di armatura supplementare in fibra di vetro che innalza la resistenza al fuoco del nucleo di gesso. A seconda del grado di protezione dato alla parete, la stratigrafia della stessa cambia; infatti sono state realizzate pareti con un doppio strato su entrambi i lati, costituito da GKF sul lato interno e GKB su quello a vista, per una elevata protezione al fuoco e pareti con un doppio strato di Ignilastre GKF per lato, per una protezione ancora maggiore.

Differente invece la soluzione utilizzata lungo i corridoi degli uffici, dove la massima protezione è stata ottenuta utilizzando lastre Knauf F-Zero, in gesso rivestito ad alta densità, armate con fibre minerali e additivi, in classe A1 di reazione al fuoco.

Pareti in corrispondenza delle croci di collegamento degli elementi strutturali in acciaio

In corrispondenza delle croci di collegamento delle strutture a telaio in acciaio sono state realizzate pareti rispondenti allo schema W111 a orditura metallica con strato isolante Knauf Isoroccia 70 in intercapedine, singolo strato di rivestimento di Ignilastre Knauf GKF da un lato e doppio strato di Ignilastre GKF e lastre in gesso rivestito GKB sul lato a vista. In alcuni dei punti di collegamento delle strutture è stata adottata una parete W112 costituita dal medesimo nucleo del precedente, un rivestimento con doppio strato di Ignilastre GKF da un lato e triplo strato di rivestimento costituito da due Ignilastre GKF e una in gesso rivestito GKB, sul lato a vista.

Contropareti con placcaggio della muratura esistente

In corrispondenza delle pareti della parte di edificio preesistente, è stato adottato un sistema Knauf che permette l'ancoraggio dell'orditura metallica alla muratura esistente, proteggendola al tempo stesso. Lo schema W623 infatti, è costituito da un'orditura metallica con collegamento a parete e rivestimento a protezione della parete in laterizi forati, con lastre in gesso rivestito Knauf Ignilastra GKF.

Protezione delle strutture in acciaio

Come rivestimento antincendio di travi e colonne in acciaio sono state scelte le lastre Knauf Fireboard K252 e K253 che garantiscono ai profilati in acciaio una notevole protezione al fuoco, ritardandone l'aumento di temperatura in caso di incendio. Il rivestimento è stato eseguito con uno o due strati di lastre a seconda del grado di protezione necessario.

Controsoffitto per adeguamento dei solai ai fini della compartimentazione al fuoco

Per proteggere dal fuoco i solai è stato scelto il controsoffitto Knauf D113, soluzione consistente in una doppia orditura metallica non sovrapposta, agganciata al solaio, che regge un doppio o un triplo strato di lastre in gesso rivestito Knauf Ignilastra GKF, a seconda del grado di protezione necessario.

Adeguamento delle condotte di ventilazione

Per la realizzazione di condotte di ventilazione orizzontali e verticali, con resistenza al fuoco di 120 minuti, si è ricorsi a un singolo strato di lastre a base di vermiculite (materiale riconosciuto ecologico al 100%) Knauf Thermax, incombustibili, in classe di reazione al fuoco A1. Le lastre Thermax sono state avvitate e incollate sui bordi con adesivo Knauf Thermax e successivamente rivestite. Il rivestimento è stato posato in appoggio su una sottostruttura in profili di acciaio, ancorata al solaio sovrastante per mezzo di barre filettate staticamente adeguate, poste a interasse di circa 120cm.

 

RGR Comunicazione

 



Informazioni Referenza
Anno completamento
2015
Proprietà
Autotorino Spa
Progettista
geom. Martinalli Fabrizio
Funzionario Knauf
Gianluca Rigamonti

sistemi utilizzati
Sistema Aquapanel
Sistema Isolamento Interni
Pareti e Divisori
Sistema Antincendio
Sistema Soffitti


Di seguito i Sistemi Knauf utilizzati per questa referenza

<
dicembre 2017 - foto Autotorino Cosio Sondrio


VISUALIZZA ELENCO COMPLETO IMMAGINI

Alcune REFERENZE fra le più ricercate
Residenziale - Condomini Recupero Milano Residenze via Orti 4, Milano Obiettivi Questo intervento aveva per obiettivo la trasformazione di un vecchio e fatiscente capannone industriale dei primi del ‘900 in un moderno edificio residenziale in classe A. In particolare si voleva esaudire le richieste di affitti brevi nel centro storico della città di Milano, offrendo appartamenti con elevati livelli di comfort. Progetto Partendo da una demolizione tot... Lombardia 54 via Orti 4 Milano 2 2 Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica 15/11/2017 11.55.58 13/06/2019 10.38.59 2017 0 1 1 1 1 1 Pareti e Divisori - Pareti e Divisori - Sistema Soffitti - Sistema Soffitti - Sistema Sottofondi - Sistema Sottofondi - Sistema Isolamento Interni - Sistema Isolamento Interni - Pareti e Divisori - Sistema Aquapanel - Pareti e Divisori Ristrutturazione palazzina residenziale privata in via Orti 4 a Milano Milano Lombardia Recupero via Orti 4 Milano Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica
Residenziale - Condomini Nuovo edificio Roma Residenze di via di Villa Belardi, Roma Obiettivi Gli obiettivi dei progettisti delle Residenze di via di Villa Belardi erano molteplici ma sintetizzabili in una semplice, unica frase: costruire abitazioni di qualità, capaci di influire positivamente sulla qualità della vita di chi le avrebbe abitate. Per questo era necessario dotarle di solidità strutturale, sicurezza sismica,... Lazio 80 Via di Villa Belardi, 2 Roma 2 1 Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antincendio 22/01/2018 11.34.51 24/07/2018 15.58.13 2017 0 1 1 1 1 1 Sistema Aquapanel - Sistema Isolamento Interni - Pareti e Divisori Residenze di via di Villa Belardi, Roma Roma Lazio Nuovo edificio Via di Villa Belardi, 2 Roma Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antincendio
Uffici Nuovo edificio Monza Brianza Kasanova Arcore Obiettivi Le persone che lavorano insieme traggono, dall’ambiente in cui operano, energie e stimoli importanti per generare nuove idee e nuovi progetti; così, il benessere sul posto di lavoro è una premessa indispensabile per migliorare la qualità dei risultati del lavoro stesso. Questo è stato il principio al quale Kasanova si è ispirata per la costruzione de... Lombardia 113 via Resegone, 11 – 20862 Arcore MB 10 1 Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica 09/06/2017 12.13.15 06/07/2018 9.52.54 2017 0 1 1 1 1 1 Pareti e Divisori - Sistema Aquapanel - Sistema Soffitti Kasanova Monza Brianza Lombardia Nuovo edificio via Resegone, 11 – 20862 Arcore MB Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica
Strutture scolastiche Nuovo edificio Bologna Casa della Musica, Pieve di Cento (Bologna) Obiettivi La progettazione di questo edificio si inserisce nel contesto della ricostruzione post terremoto in Emilia del 2012, in cui l’obiettivo era quello di costruire edifici completamente antisismici, come sottolineato anche dall’architetto Mario Cucinella all’inaugurazione della Casa della Musica avvenuta il 29 maggio 2017: “Dobbiamo immagin... Emilia-Romagna 14 Via Circonvallazione Levante, 63, 40066 Pieve di Cento BO 5 1 Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica Antincendio 11/12/2017 11.08.47 09/07/2018 17.29.47 2017 0 1 1 1 1 1 Sistema Soffitti Casa della Musica a Pieve di Cento Bologna Emilia-Romagna Nuovo edificio Via Circonvallazione Levante, 63, 40066 Pieve di Cento BO Acustica Isolamentotermico Design Bioedilizia Antisismica Antincendio

KNAUF di Knauf S.r.l. S.a.s.

  • P.iva 02470860269
    Cod. Fisc. 00050890524
    Cod. Dest. SDI CS8NOAM
    Via Livornese 20
    56040 Castellina Marittima (PI)

    Tel. 050 69211 - Fax 050 692301
    E-mail: knauf@knauf.it